Place des Vosges

Biografia

C’era una volta…..Christian Louis, creatore e maestro profumiere nato a Versailles.
La sua vita è un profumo! La storia di un vecchio lupo grigio dagli occhi azzurri, lo hanno
portato a diventare creatore e maestro profumiere. I suoi primi assemblaggi olfattivi li fece
a Grasse. Suo papa’ era ebanista e sua mamma segretaria alla polizia nazionale.

Christian Louis ha scritto un romanzo, in parte autobiografico che si chiama “ Usain Ona” che
signfica Buon Odore, l’anima di un lupo nato all’ombra delle piramidi piu’ di 4000 anni fa
A undici anni, la nonna materna gli consegna l’equipaggiamento militare del bis nonno; al
interno scopre le decorazioni del suo antenato, eroe della guerra del 1914-1918, che
comprendeva la sciabola, il cheti, le spalline, decorazioni e sopratutto una pelle di lupo che
avvolgeva una baionetta, delle foglie di patchouli nonché’ un encomio militare per una
prodezza nel Montenegro…

Chriatian Louis ha lavorato per più’ di quindici anni nel industria farmaceutica e cosmetica
americana, il gruppo ElEi Lilly -Elisabeth Arden, prima di diventare allievo e maestro
profumiere a Grasse. Christian Louis successivamente ai suoi lunghi studi, ha creato, nel 1996
la sua società’ di profumi.

Nella musica classica: ama il flauto incantato di Wolfgang Amadeus Mozart; creando un
profumo, « Il était une fois… Mozart ».

In ugual misura ammira il talento e la personalità’ del Cavaliere di Saint George, il Mozart
Nero: per questo musicista abbandonato dalla storia di Francia, ha creato un profumo:
Chevalier de Saint George.

Come cantante: ama Barbra Streisand che ha interpretato la famosa « The Way We Were» e
anche « Memory ». A questa interpretazione ha dedicato un profumo : « New York » ;

A titolo personale , attraverso delle creazioni olfattive, vibranti e originali , ha reso omaggio a
personaggi famosi come il Dalai Lama, Carla Bruni, Michel Drücker, Mireille Darc, Bernard
Thomas, Anne Etchegoyen…Al cinema, adora Kevin Costner nella sua famosa interpretazione :
« Balla coi lupi» e anche Yves Montand, in « Jean de Florette ».

I suoi autori preferiti sono : Emile Zola, Alexandre Dumas, Maurice Genevoix, Voltaire e
Jean-Jacques Rousseau, Victor Hugo, Patrick Süskind, Philippe Claudel…

I suoi modelli ed esempi in profumeria sono: Edmond Roudniska, Jean Paul Guerlain, Jean-
Claude Helena, Coty, Ernest Beaux, Jacques Maurel, Philippe Collet…

Nel frattempo è riuscito a sviluppare due marchi : « Parfums et Senteurs du Pays Basque » e
successivamente « Christian Louis Maître Parfumeur Paris ». Quel’e’la fragranza più’
importante e la più’ vivace d’interesse per questo creatore? Risposta : « indosso tutte le mie
composizioni femminili o maschili!…..Ho una preferenza per le note di
cuoio ed essere sotto il continuo charme della fragranza : « Un Amour
de Patchouli » ; solo cinque patchouli di cinque regioni differenti del India, nessuna nota
chimica, solo del naturale!

Se gli domandiamo : « Qual’è il vostro desiderio più importante? Risposta : Rimane un
elettrone libero e coltivare la mia differenza da creatore, nel mondo dei profumi di oggi!
Inoltre vorrei che i miei profumi possano unire uomini e donne di tutte le razze, culture e
religioni nel armonia e rispetto di ciascuno!…. »

Christian Louis ha creato piu’ di un centinaio di fragranze concepite al « antica »
notoriamente presentate nel suo negozio di Parigi 18 Place des Vosges : Abolition, Vive
l‛Empereur, Espelette,Cythère, Tobago, Biarritz, New York, La Féria, Princesses Orientales,
Usain Ona, Danses Orientales,Québec, Parfum Basque, Un Amour de Patchouli, Euskadi,
Bambou, Bleu, Magdalena, 18 Place des Vosges, Grenouille, Cèdres du Liban, Les Ecuries du
Prince, Florida, Florida by Night…

« Quel’è la vostra piu’ bella creazione olfattiva » ? Risposta : La prossima ! Quella che andro’
a concepire tramite i sensi e tramite lo spirito, come una ricerca di assoluto, rinnovata di
continuo

Il mito di Sisyphe in qualche sorte…